Curiosità10 verità sulle persone innamorate

01/06/2018 - 14h

L'amore è una delle emozioni più importanti e incomprese che proviamo. I cervelli umani sono fatti naturalmente per connettersi con gli altri, e noi sentiamo la solitudine e il rifiuto come minacce dolorose alla sopravvivenza. Per ragioni biologiche e culturali, molti di noi crediamo di aver bisogno di una relazione d'amore duratura per essere veramente soddisfatti. Tuttavia, in realtà, l'amore non è necessariamente uno stato duraturo e immutabile. L'amore duraturo non è automatico, ma richiede molto lavoro, altruismo e la volontà di essere vulnerabili.

Di seguito sono riportati 10 fatti basati sulla scienza per aiutarti a capire cos'è veramente l'amore:

1. L'amore è diverso dalla passione o dalla lussuria

 L'attrazione fisica è una parte importante dell'amore per la maggior parte di noi, ma l'amore emotivo è diverso dalla lussuria. Ecco perché stand di una notte e incontri alimentati con alcol non tendono a portare ad una relazione a lungo termine. L'amore illumina le regioni attaccate alla cura e all'empatia.

2. L'amore è sia un sentimento momentaneo che uno stato mentale a lungo termine

C'è qualcosa nel cliché di due cuori che battono insieme, una nuova ricerca mostra che sentiamo l'amore del momento come uno stato di comunione. In questo momento di profonda connessione, le persone appassionate rispecchiano le espressioni facciali, i gesti e persino i ritmi fisiologici l'uno dell'altro. Ma l'amore può anche essere uno stato mentale ed emotivo duraturo nel quale ci preoccupiamo profondamente del benessere degli altri, ci sentiamo mossi dal dolore degli altri e motivati ad alleviare la sofferenza dell'altro.

3. Costruire relazioni durature richiede lavoro

I partner si pensano positivamente l'un l'altro quando non sono insieme. Sostengono la crescita e lo sviluppo personale degli altri, e si impegnano in esperienze condivise in cui possono imparare ed evolvere.

4. Possiamo aumentare la nostra capacità di amare

I monaci che praticano regolarmente la meditazione compassionevole hanno un ritmo diverso dalle onde cerebrali alfa rispetto ai principianti in meditazione, o alla persona media che non medita. Le meditazioni di pienezza e compassione aumentano l'attività nei centri cerebrali collegati all'empatia e alle emozioni positive, diminuiscono l'attivazione dei nostri centri di paura e rendono il nostro cervello più interconnesso.

5. Non è solo nella tua testa

Un'ampia ricerca mostra che una connessione amorevole è benefica per la salute fisica a lungo termine e la solitudine e la mancanza di connessioni sociali hanno abbreviato la nostra vita tanto quanto il fumo. Per gli uomini in particolare, il matrimonio migliora la salute a lungo termine e la morte della moglie è un fattore di rischio per la morte prematura. Non sappiamo se questo accade perché le mogli incoraggiano i loro mariti a prendersi cura della loro salute, o se sono direttamente collegate alla loro connessione emotiva e fisica.

6. Se ci concentriamo sull'amore, possiamo migliorarlo

Quando focalizziamo deliberatamente la nostra attenzione sui nostri sentimenti e azioni verso una persona amata, iniziamo una spirale positiva reciproca di apprezzamento e felicità. Ammettiamolo, tutti vogliamo essere curati e apprezzati. La ricerca mostra anche che esprimere gratitudine nelle parole o nelle azioni crea effettivamente emozioni positive sia nel mittente che nel ricevente .

7. Non è un importo fisso

Amare una persona, anche molto, non significa che hai meno da dare agli altri. In realtà, è il contrario, l'amore è una capacità che puoi costruire dentro te stesso attraverso la concentrazione mentale, il coinvolgimento emotivo e le azioni di cura. Mentre focalizziamo e assaporiamo i nostri sentimenti d'amore per una persona, i sentimenti interiori di soddisfazione e connessione che sperimentiamo possono motivarci ad essere più amorevoli in generale.

8. Non è incondizionato

Uno dei prerequisiti per il sentimento di amore è un senso di sicurezza e fiducia. Per connettersi amorevolmente ed empaticamente, la corteccia prefrontale deve inviare un segnale all'amigdala (il centro di allarme del cervello) per disattivare la sua risposta automatica "lotta o fuga". Le persone che hanno sofferto traumi infantili, negligenza, abuso o altre esperienze che minacciano l'attaccamento sicuro possono avere più difficoltà a spegnere il sistema "lotta-fuga-paralisi" e sentirsi abbastanza al sicuro da amare. Questa reticenza può essere superata con la terapia o, a volte, da un partner che dimostra ripetutamente affidabilità e cura.

9. È contagioso

Espressioni di cura, compassione ed empatia possono ispirare questi sentimenti negli altri. Questo potrebbe essere il motivo per cui leader come il Dalai Lama o Nelson Mandela ispirano i seguaci a essere la versione migliore di sè stessi e li aiutano a calmare la "lotta o fuga".

10. L'amore non è necessariamente per sempre, ma può essere

Nel Sonetto 116, Shakespeare ha scritto che "l'amore non è l'amore che altera quando il cambiamento trova". Ora sappiamo che l'amore fisso e immutabile è possibile, ma non è la norma. In effetti, alcuni teorici mettono addirittura in dubbio l'idea di un "Io" fisso e immutabile, non siamo la stessa persona oggi come lo eravamo 10 anni fa. L'esperienza di vita può cambiare la nostra biologia, i modelli di pensiero e comportamento e le relazioni possono essere messe in discussione quando le esigenze di una persona cambiano o entrambi i partner crescono in direzioni diverse. Gli esami cerebrali di una minoranza di persone che hanno un amore intenso a lungo termine per i loro partner sembrano identici a quelli che si sono appena innamorati.

Tags
emozioniattualitàinnamoraticoppiepartneramoresempre
CONSIGLIATI