Curiosità5 domande da porre prima del divorzio

30/09/2018 - 17h

Di solito le persone si preoccupano delle domande che dobbiamo porci per assicurare un matrimonio felice: se ci sono affinità, se le differenze di temperamento possono diventare un problema nel medio termine e così via.

Tuttavia, anche dopo anni di convivenza, in un momento in cui il rapporto sembra andare per aceto, poche persone sono disposte a fare un sondaggio spassionato di pro e contro sulla situazione prima di partire per la separazione.

Esiste una tabella di marcia per una diagnosi più obiettiva della relazione? Prima di cercare un avvocato, vale la pena considerare questi problemi, principalmente perché lo stress causato da una separazione perde solo la morte di un coniuge.

1. Sei sicuro che le tue preoccupazioni e lamentele riguardo al rapporto siano state correttamente comunicate?

La terapeuta della coppia Sherry Amatenstein dice che la maggioranza sente solo il 30/35% di ciò che viene detto. E spesso le persone preferiscono stare zitte e nutrire il risentimento invece di mettere tutte le carte sul tavolo. Ciò include le aspettative sul proprio ruolo, come ad esempio chi sarà il fornitore di casa. Forse hai ancora il tempo di dire all'altro ciò che ti rimane bloccato in gola.

2. Se esiste un modo per salvare il matrimonio, quale sarebbe?

L'esercizio è proposto dal reverendo Kevin Wright: crea una colonna con l'elenco di ciò che sarebbe necessario per salvare la relazione, e un altro con ciò che tua moglie (o marito) dovrebbe fare. I due devono eseguire lo stesso esercizio separatamente. Potresti scoprire di essere d'accordo più di quanto non siate d'accordo e puoi lavorarci su.

3. Sei sicuro di essere più felice senza la persona accanto a te?

La coesistenza è composta da innumerevoli fattori. A volte il sesso lascia a desiderare, ma la compagnia e la famiglia superano la mancanza di intimità fisica. La domanda è: cosa è più importante nella tua vita? Alla fine, potrebbe anche esserci amore, ma ogni giorno è l'inferno e la separazione potrebbe essere il modo migliore.

4. Qual è la tua più grande paura quando termini la relazione?

Sarai da solo per il resto della tua vita? Ti allontanerai dai bambini? Sarai danneggiato professionalmente? Avere chiarezza sulle paure influenza anche la decisione. Ancora una volta, si tratta di sapere cosa è più rilevante. Certo, la prospettiva di un divorzio aumenta il senso di fallimento, ma il peggio è passare una vita miserabile a due.

5. Sei preparato per lo stress finanziario e i cambiamenti nella routine che porta un divorzio?

La psicoterapeuta Nancy Colier consiglia ai pazienti di pensare rapidamente al problema materiale e di fare una previsione realistica del colpo in finanza. Da un giorno all'altro potrebbe essere necessario assumersi la responsabilità per i pagamenti che non hai seguito o dover monitorare la vita scolastica dei bambini.

Ultimo ma non meno importante: più conosci le ragioni per le quali ti stai separando, più è probabile che tu non debba ripetere l'errore nel prossimo rapporto che avrai.

Tags
emozionidomandedivorziomatrimonioprimapaure