PensieriAvere intelligenza emotiva significa...

27/08/2018 - 12h

Avere intelligenza emotiva è sapere che un rapporto abusivo non è la cosa migliore per te e che il rispetto dei limiti fissati dall'amor proprio e la ragione, è un diritto a cui non si dovrebbe rinunciare in nessun caso.

Siamo romantici e drammatici per scelta. 

Ci piace sopravvalutare il dolore e credere che sia più facile guarire un cuore ferito per risparmiarlo dalla sofferenza inutilmente. Questo spiega, forse, perché consideriamo i nostri errori come un'abitudine e non come un incidente di percorso.

A differenza di ciò che dicono, l'intelligenza emotiva non è qualcosa che può essere acquisita con consigli, esempi o come un oggetto dato come regalo di compleanno. Viene acquisito dopo molti knockout e dopo molte cadute.

Nella definizione, l'intelligenza emotiva è lasciare che le tue azioni siano guidate dalla ragione e non dalle emozioni. In pratica, come dice Freud, "è l'unico modo in cui possiamo padroneggiare i nostri istinti".

Per Gikovate, "una caratteristica della maturità è il senso di responsabilità verso se stessi, così come lo sviluppo di una sana disciplina: questo significa controllo razionale su tutte le emozioni.

Controllare non significa reprimere, figuriamoci agire sempre secondo le emozioni; significa solo che passano attraverso il setaccio della ragione e diventano azioni solo quando sono approvati da esso. Questo è ancora un altro motivo per cui devono essere creature affidabili, dato che esercitano una vera padronanza su se stesse".

Essere emotivamente intelligenti significa rispettare le decisioni degli altri, ma non fare le vittime nei loro confronti. Sta lasciando andare chi vuole andare a capire che non tutti meritano la loro sofferenza. Essere intelligenti significa sapere che nessuno è il buco di nessuno e che noi siamo responsabili delle relazioni che attiriamo.

Essere intelligenti significa essere sensibili e forti allo stesso tempo. La sensibilità è capire che una fine della relazione non è la fine della vita e, forte, da seguire senza angoscia, litigi e accuse.

È sapere che una relazione abusiva non è la cosa migliore per te e che, rispettando i limiti creati dall'amore per se stessi e dalla ragione, è un diritto che non dovresti arrenderti di avere, in nessuna circostanza.

Essere intelligenti significa capire che non tutti meritano la tua sofferenza e che, come disse Shakespeare, "non ogni nuvola genera una tempesta". È saper discernere tra il bene e il male, tra il necessario e il superfluo, e tra ciò che merita la vostra attenzione e ciò che richiede la vostra dimenticanza.

Essere intelligenti significa rispettare l'opinione del cuore, ma lasciare che le decisioni della vita siano prese dal cervello.

Tags
intelligenzaemotivaemozionibenessereemotivocircostanzeandareviacapiresensibilitàforzaragionarecuorecervellosceltenecessarieattenzionidimenticanzarelazioneabusiva