Poesie"Non andartene", incantevole poesia di Mario Luzi

02/09/2018 - 22h

Non andartene 

“Non andartene,

non lasciare

l’eclisse di te

nella mia stanza.

Chi ti cerca è il sole,

non ha pietà della tua assenza

il sole, ti trova anche nei luoghi

casuali

dove sei passata,

nei posti che hai lasciato

e in quelli dove sei

inavvertitamente andata

brucia

ed equipara

al nulla tutta quanta

la tua fervida giornata.

Eppure è stata,

è stata,

nessuna ora

sua è vanificata”.

Poeta e scrittore italiano d’inizio novecento, Mario Luzi non ha mai fatto del barocco il suo stile, anzi, seguendo la corrente dell’ermetismo, di cui faceva parte, diede risalto alla pulizia formale e alla scelta di parole che riverberassero con forza nel testo, come in questo caso.

«È incredibile ch'io ti cerchi in questo o in altro luogo della terra dove è molto se possiamo riconoscerci. Ma è ancora un'età, la mia, che s'aspetta dagli altri quello che è in noi oppure non esiste.»

Tags
marioluzinonandarteneamorepoesiaemozionisentimentiscrittoreitalianostilebaroccoermetismorisolatopuliziatestopensieri