CuriositàNon sei timido, sei una persona sensibile e questa non è una brutta cosa

29/06/2018 - 14h

Le persone altamente sensibili sono una parte incompresa e vitale del nostro mondo. La società moderna ha la tendenza a tassarli classificandone le capacità e le qualità. Il fatto è che tutti sono diversi dal resto della popolazione, tutti beneficiano di questa diversità.

Ti hanno detto che sei timido, anche se non lo sei? Quante volte hanno giocato con te per essere troppo sensibile? Puoi leggere in modo facile e preciso il linguaggio del corpo di una persona così bene, fino al punto di sapere cosa stai pensando? Non ti senti a tuo agio intorno a grandi folle? Le persone sincere non ti fanno tremare?

Se hai risposto sì ad una di queste domande, ci sono buone probabilità che tu sia molto sensibile. Si stima che il 15-20% della popolazione sia estremamente sensibile. Anche se non ti adatti immediatamente alla folla normale, il tuo ruolo è cruciale per lo sviluppo sociale e spirituale della popolazione generale. Oltre ad essere erroneamente tassati come timidi, deboli o insoliti, le persone molto sensibili possono spesso sentirsi depresse a causa della disconnessione e del giudizio causato dai loro doni.

Ma non scoraggiarti, il 30% delle persone altamente sensibili sono davvero estroverse! I cervelli di queste persone sono collegati in modo diverso rispetto ad altri, che considerano e ragionano le possibili azioni prima di impegnarsi. Non sei necessariamente timido o lento, sei rispettoso e premuroso. Abbi fede nei tuoi tratti distintivi e abilità. Amati per le tue differenze e rispetta sempre te stesso. Hai molti doni, la maggior parte sono sottili o nascosti. Spetta a te riaffermarti e nutrire i tuoi talenti.

Tags
emozionipersonesensibileempatiatimidodiversità