PensieriPerdere un genitore fa male, qualunque età egli abbia...

28/01/2018 - 11h

Shock, intorpidimento, negazione, rabbia, tristezza e disperazione sono i sentimenti che la maggior parte delle persone attraverso dopo la perdita di una persona cara. Queste emozioni possono persistere per molti mesi. La maggior parte delle persone sperimenta questi sentimenti in fasi che si verificano in un ordine particolare, ma diminuiscono di intensità nel tempo. 

Eppure alcune persone continuano a provare intense emozioni per anni dopo la perdita, e quello dolore può avere effetti cognitivi, sociali, culturali e spirituali. 

Studi dimostrano che la perdita di un genitore può comportare maggiori rischi per i problemi emotivi e mentali a lungo termine, come depressione, ansia, abuso di sostanze. Un altro fattore che influenza lo sviluppo di problemi di salute mentale è la percezione della persona, della vicinanza al defunto e di quanto la perdita cambi le loro vite.

I risultati del suddetto studio influenzano l'impatto della morte dei genitori: gli uomini che perdono il padre sembrano sperimentare la perdita delle figlie, mentre le donne che perdono la madre sembrano essere colpite più profondamente dei figli. 

Il processo di guarigione implica anche la possibilità di trovare, nel tempo, altre relazioni. La cura di sé è importante dopo una perdita. Sarai in grado di elaborare meglio il tuo dolore se non ti nascondi dai tuoi sentimenti, pensieri e ricordi. Prenditi cura di te mangiando bene, dormendo abbastanza, prendendoti del tempo per piangere e riposare. 

Sii paziente con te stesso e con i tuoi cari. 

Tags
GenitoriCari
CONSIGLIATI