CuriositàSi, hai un sesto senso e dovresti fidarti di lui

04/06/2018 - 15h

Molto di quello che sai, lo sai senza sapere come. Differenze come quanto gli occhi di ogni persona "sorridono" diventano evidenti quando si guarda da vicino, ma come facevi a sapere che il corrugamento intorno agli occhi trasmette una vera felicità mentre l'assenza di una tale ruga significa che una persona la sta fingendo? Ad esempio, quando confronti i sorrisi di queste due immagini, sai, senza pensare al perché, quale è reale e quale è falso.

Allo stesso modo, se tu sei seduto in un ristorante rumoroso con gli occhi chiusi e qualcuno ti passa vicino al tuo orecchio sinistro, senti la sua presenza, anche se non emette alcun suono. Questa consapevolezza arriva automaticamente, senza che tu debba pensarci. Il rumore del ristorante nell'orecchio sinistro è più silenzioso rispetto al rumore nell'orecchio destro, quindi un'ombra sonora deve aver superato il tuo lato sinistro e la fonte più probabile è il camminare umano.

Ancora un altro esempio di "conoscere senza sapere" è il modo in cui il cervello localizza i suoni. Ancora una volta, con gli occhi chiusi, se qualcuno dovesse schioccare le dita sopra la testa sul lato destro, si sarebbe in grado di puntare precisamente verso il suono, e persino calcolare quanto lontano eri senza analizzare consciamente come sei riuscito a realizzare questo fatto.

Il tuo cervello localizza i suoni in tre dimensioni, confrontando il tempo di arrivo e le differenze di intensità del suono nelle tue due orecchie, oltre a controllare attentamente la frequenza o il "tono" del suono, che cambia con la distanza dal suono dovuta alle proprietà di filtraggio della frequenza dell'orecchio esterno, della testa e delle spalle.

Infine, se incontrassi due persone dell'altro sesso che siano ugualmente attraenti (visivamente), probabilmente ti sentiresti sessualmente attratto da una persona più che dall'altra, senza rendertene conto che il tuo naso percepisce sostanze chimiche presenti nell'aria da una di queste due persone, indicando che questa persona è migliore per l'accoppiamento rispetto all'altra. Ciascuno di questi esempi ha una spiegazione scientifica.

Tags
emozionimentesestosensofidarsi