CuriositàUno studio rivela che le persone che preferiscono stare a casa sono più intelligenti

02/09/2018 - 17h

Se si preferisce stare a casa e di solito sai approfittare della società stessa, so che avete già una ragione forte per rassicurare gli altri sulla vostra preferenza per la "solitudine": per tua scelta potresti indicare che sei più intelligente di chi ama uscire tutti i giorni.

Le persone che amano la solitudine hanno un QI più alto

Uno studio scientifico pubblicato dal British Journal of Psychology ha indicato che coloro che si sentono meglio avendo poche interazioni sociali, adattandosi meglio alle amicizie con poche persone, hanno un QI molto più alto. Durante lo studio, sono state valutate circa 15.000 persone provenienti da un'ampia varietà di religioni, luoghi, etnie, genere e situazione finanziaria.

Il risultato finale è stato che il desiderio di stare a casa corrisponde chiaramente a un QI più alto. "Le persone più intelligenti sperimentano meno benessere con un maggiore contatto interpersonale con i loro conoscenti, amici e familiari", ha detto uno degli psicologi responsabili dello studio.

Il team di ricercatori, guidati dallo psicologo Norman Li e Satoshi Kanazawa, ha rivelato che, mentre le persone che vivono in aree densamente popolate hanno dimostrato di essere meno felici, quelli che vivono nelle comunità più piccole, passando più tempo accanto a persone di fiducia sono più soddisfatti e felici in diverse aree della loro vita.

Tuttavia, quando hanno studiato persone con QI elevato, è stato dimostrato che esibiscono la stessa felicità e senso di piacere quando sono soli, simili a quelli che vivono in comunità più piccole.

Le persone più intelligenti spesso dimostrano di non provare piacere nel socializzare, preferendo stare da soli. E tali scoperte potrebbero renderci più consapevoli di come i nostri cervelli siano stati adeguatamente sviluppati per affrontare stili di vita più conservati o moderni.

Anche se gran parte della nostra società è in grado di trovare conforto, soddisfazione e piacere nelle stesse cose, come un piccolo gruppo di persone con cui si può condividere e socializzare, i risultati della ricerca spiegano che quelli con il più alto livello intellettuale vanno oltre queste esigenze.

Tags
emozionicasasolisolitudineintelligenzastudioricerca