Curiosità4 foto inquietanti che vi faranno gelare il sangue

04/01/2019 - 00h

Storie davero inquietanti:

1. In questa foto vediamo chiaramente un impiccato, ma se prestiamo più attenzione allo sfondo, possiamo notare un immagine sfuocata di donna che osserva la scena. Secondo la leggenda ella è Viola Peters, “zitella” del villaggio di McCaysville in Georgia, negli Stati Uniti.

Assassinata nel 1935 da un vagabondo di nome Tom Cullin (ragazzo ritratto nella foto), che venne impiccato dai compaesani della donna al ponte locale. Sembra quasi che la donna sia tornata per godersi la scena. Quest’altra foto ha già fatto parecchie volte il giro del web, ma viene detto sia una bufala dato che era stata originariamente postata su Creepypasta.

2. Invece, in questa foto è ritratta Lily Palmer, in uno dei suoi primi attacchi di allucinazioni sensoriali. Pochi giorni dopo, si infilzò entrambi gli occhi con un ferro da calza appuntito. Aveva solo quattro anni. Fu portata in un ospedale psichiatrico e rimase ricoverata per il resto della sua vita.

3. Questa foto è reale, non è stata manipolata, anche se la famiglia Cooper, qui ritratta, sperava fosse semplicemente rovinata. È la loro prima foto nella casa nuova e la figura nel cerchio giallo è una presenza ignorata fino allo sviluppo della pellicola. Non ci furono altri elementi soprannaturali che li coinvolsero e questa foto rimase un mistero anche per loro.

4. Il Danvers State Hospital, ospedale del Massachusetts, vanta sotto le sue fondamenta un labirinto di tunnel. Come tutti i manicomi di fine ‘800 era completamente incapace di provvedere ad un serio trattamento per i pazienti e, infatti, era un luogo di tortura e sperimentazione.

Nel 1955 una paziente, Sarah Eustace, riuscì a fuggire dall’ospedale nei tunnel, ma non fu mai trovata e si crede che sia morta nel tentativo di fuggire attraverso quel labirinto.

Anni dopo, un’infermiera che venne a conoscenza di questa storia, iniziò a girare per i tunnel nella speranza di trovare qualche indizio o il cadavere della donna, ma tutto ciò che ottenne fu solo questa fotografia. Non visitò più i tunnel e non mise più piede nell’ospedale. L’infermiera si convinse che Sarah si aggiri ancora lì sotto, alla ricerca di una via d’uscita.

Se questo articolo ti è piaciuto, lascia un commento e condividilo con i tuoi amici!

Tags
curiositàimmaginifotoinquietantistoriefantasmigelaresangue
Loading...