Curiosità5 spiegazioni per l'odio a prima vista

07/10/2018 - 13h

L'amore a prima vista esiste tanto quanto l'odio a prima vista. La verità è che ci sono persone che si uniscono a noi o che ci attirano profondamente dal primo momento, e succede anche il contrario. Siamo in grado di sviluppare un'antipatia immediata per le persone che abbiamo appena incontrato. In entrambi i casi non troviamo una spiegazione razionale, né all'amore né all'odio.

È naturale che proviamo odio a prima vista per quelle persone che entrano nelle nostre vite causando danni o qualche male. Ciò che non è logico sentire è il rifiuto da parte di qualcuno che non ha fatto nulla. Perché succede? Ci sono cinque ragioni di base. 

1. Non sei tu, sono io

Spesso l'odio a prima vista non deriva dall'aggressione o dal cattivo comportamento dell'altra persona. A volte sono i pregiudizi che ci portano ai filtri che applichiamo alle informazioni che raccogliamo da queste persone. In ogni caso, siamo noi e non la persona che "odiamo a prima vista". 

2. Vogliono dimostrare qualcosa che non sono

Ci sono persone che si preoccupano troppo dell'impressione che fanno sugli altri. In effetti, allocano molte risorse nel tentativo di proiettare una determinata immagine. In modo consapevole, gli altri rilevano l'artificialità e il teatro che il rifiuto causa.

3. Sensazione e odio a prima vista

Quando il contrasto tra due persone è molto alto, è possibile che non reggano bene fin dal primo momento. In questo senso, il diverso può attrarre o risvegliare in noi un atteggiamento di rifiuto. Ora, entrambe le reazioni dipenderanno da molti fattori, tra cui il nostro stato d'animo o il modo in cui l'altra persona si pone rispetto a queste differenze.

4. La mancanza di abilità sociali

Ci sono persone incredibili che, tuttavia, non hanno sviluppato le loro abilità sociali. Questo, all'interno del contesto sociale in cui ci sviluppiamo, non solo li mette in svantaggio, ma li fa anche sembrare non bravi all'inizio.

5. Ti ricorda qualcuno

A volte, non puoi capire perché qualcuno ti sembra così spiacevole, anche se sai che quella persona è molto preziosa. Si scopre che questa persona può ricordarti qualcuno con cui hai avuto un'esperienza negativa. Inconsciamente, associ quella persona a un'altra.

In questo articolo, quando ci riferiamo all'odio a prima vista, non ci riferiamo all'odio stesso, ma al rifiuto. L'espressione è usata solo come opposto "all'amore a prima vista", in contrapposizione all'idealizzazione.

Tags
emozioniodioprimavistaamoremotiviverità