CuriositàCome identificare un manipolatore e come proteggersi

10/08/2018 - 13h

"La manipolazione psicologica può essere definita come l'esercizio di un'influenza indebita attraverso la distorsione mentale e lo sfruttamento emotivo, con l'intenzione di sfruttare potere, controllo, benefici e/o privilegi a spese della vittima". - Preston Ni

Le persone che manipolano intenzionalmente gli altri sono ingannevoli e maligne. A differenza di altri che possono sperimentare un disturbo mentale, questi primi sanno esattamente cosa stanno facendo.

I manipolatori sono abili, intelligenti e senza scrupoli allo stesso tempo. Pensarli come uno dei tipi più egocentrici (e potenzialmente narcisisti) di persone esistenti, è abbastanza accurato.

Riconoscere il comportamento manipolativo può essere difficile perché le loro tecniche possono essere eseguite in modo sottile e abile.

È importante, quindi, capire che cosa fa "lavorare" quella persona in questo modo. Lo psicologo clinico Dr. George K. Simon, considerato un esperto in comportamento manipolativo, cita tre comportamenti alla base della manipolazione:

(1) Occultamento intenzionale di comportamenti e intenzioni aggressive.

(2) Identificare e sfruttare tutti i "fallimenti" di una persona per eseguire con successo le proprie azioni.

(3) Una mentalità implacabile che manca di compassione, permettendo al manipolatore di agire senza apprensione.

In questo articolo discuteremo alcuni comportamenti potenziali di un manipolatore e come proteggersi da essi. Noterai durante la lettura di questo elenco che un comportamento manipolativo può variare da sottile a flagrante.

Come riconoscere un manipolatore:

1. Dimostrazioni di potere

I manipolatori hanno un appetito insaziabile per il potere. La loro innata arroganza li porta a credere di avere un'influenza superiore sulle persone, nonostante qualsiasi prova contraria. Che ci crediate o no, vienite influenzati ogni giorno. Quante pubblicità false e fuorvianti ci sono? La manipolazione commerciale non è diversa dal personale. Il primo lo fa su una scala più grande. Preston Ni, un noto esperto di comunicazione, spiega: "Prendendo il potere, il manipolatore spera di spingere la sua influenza nel modo più convincente. Alcune persone usano questa tecnica per nessun'altra ragione, ma provano un senso di superiorità."

2. Aumentare la voce e/o diventare aggressivi

A causa del loro errato senso di potere e sovranità, un manipolatore può diventare aggressivo quando le cose non vanno come previsto. Possono alzare la voce o agire in modo aggressivo verso l'esterno. Un'altra ragione per tali epidemie comportamentali è la coercizione. Possono presumere che agendo in modo aggressivo, possono influenzare alcuni a concedere la sconfitta.

3. Fa sentire gli altri dispiaciuti per loro

I manipolatori sono tra le ultime persone sulla terra per cui dovremmo provare pena, ma spesso diventano vittime per raggiungere i loro obiettivi. Questi episodi di vittimismo possono variare da parole forti con un tono di disperazione, a un lungo periodo di silenzio, cioè il "trattamento del silenzio". Alcuni gestori possono annunciare il loro "piano" per danneggiare se stessi o gli altri. Sebbene questi argomenti siano spesso privi di reali intenzioni, è meglio coinvolgere le autorità locali e avvertirli sulla situazione.

Tags
manipolatorecomericonoscerlidimostrazionipotereaggressividispiaciutivittimevittimismosconfittaparolefortitonovocedispiaceremodoconvincentetecnichemanipolazione
Loading...