Poesie"Fuori posto" poesia di Charles Bukowski

17/05/2018 - 18h

"Fuori posto" poesia di Charles Bukowski

Brucia all'inferno

questa parte di me che non si trova bene in nessun posto

mentre le altre persone trovano cose

da fare

nel tempo che hanno

posti dove andare

insieme

cose da

dirsi.

Io sto

bruciando all'inferno

da qualche parte nel nord del Messico.

Qui i fiori non crescono.

Non sono come

gli altri

gli altri sono come

gli altri.

Si assomigliano tutti:

si riuniscano

si ritrovano

si accalcano

sono

allegri e soddisfatti

e io sto

bruciando all'inferno.

Il mio cuore ha mille anni.

Non sono come

gli altri.

Morirei nei loro prati da picnic

soffocato dalle loro bandiere

indebolito dalle loro canzoni

non amato dai loro soldati

trafitto dal loro umorismo

assassinato dalle loro preoccupazioni.

Non sono come

gli altri.

Io sto

bruciando all'inferno.

L'inferno di

me stesso.

« La verità profonda, per fare qualunque cosa, per scrivere, per dipingere, sta nella semplicità. La vita è profonda nella sua semplicità. »

Tags
poesiacharlesbukowskifuoripostoemozionipoeta