CuriositàLa sindrome da eroina: quando trovi sempre il ragazzo problematico per salvarlo

20/03/2019 - 12h

Noi siamo le infermiere, quelle che danno una carezza quando qualcuno si sente male. Compresi, i nostri partner.

Trattiamo con un sorriso i demoni degli altri e ci accontentiamo del nostro "calore femminile". Sembra esagerato? Pensa ai film che abbiamo come esempio.

Edward era il controllo, possessivo, aveva il peso di odiare la sua natura e il suo passato come un as**ssino. Ciò si rifletteva nel modo in cui si comportava con Bella, e lei sopportava tutto questo solo per amore.

Ha salvato, ha cambiato tutta la sua vita per adattarsi a lui, lo ha consolato, ha calmato la sua gelosia... pensi che sia romantico?

Io prima di te

Un uomo che ha sofferto un terribile incidente e finisce per innamorarsi della sua badante. È qualcuno che non vuole più vivere, stanco di combattere per essere paraplegico.

È lei che lo incoraggia, cambia la sua vita, dimentica i suoi problemi e cambia tutte le sue dinamiche per girarsi intorno a lui. Certo, la aiuta anche a crescere, ma è lei che sacrifica tutto, la sua relazione, la sua vita, il suo conforto.

Vampire Diaries

Una serie che tratta anche di personaggi maschili che sono semplicemente attraenti , ma sconvolti. Stephan e Damon, per esempio. Entrambi sono assa**ini, danneggiano sempre i loro partner e vengono salvati da loro.

Li mettono in pericolo e poi li salvano, e questo è amore? Per Dio, Damon ucci*e il fratello di Elena e sono la coppia ideale?

Continua a leggere...

50 sfumature di grigio

Un caso simile a Twilight. Christian, un uomo bellissimo, ma che controlla, geloso e punisce quando la sua compagna "si comporta male". La prende come un possesso, la coinvolge in un mondo che le costa, lei porta tutti i suoi demoni, e allora, è romantico?

Hai già capito il problema? 

Sicuramente ne hai visti diversi, hai pianto e hai sognato di vivere loro. Proprio come questi, ci sono migliaia di esempi che servono da esempio e dove costruiamo il nostro ideale di amore.

Ci insegnano che "il cattivo ragazzo" è l'attrazione, e noi siamo quelli che possono cambiarlo e salvarlo dai suoi demoni interiori. Più pensi a questo ideale che ci hanno insegnato, e più capiamo quanto sia terribile.

Mettiamo da parte i nostri problemi, ci pieghiamo e ci arrendiamo sempre perché "così è l'amore". Certo, per noi di solito è meglio concentrarsi sull'altro che su di noi.

Ma attenzione, questa non è vita. Questi tipi di dinamiche finiscono solo per ferirci. Non siamo né i giudici, né gli psicologi personali di nessuno.

Una cosa è stringere la mano mentre accompagnamo il percorso di un'altra persona, e un'altra è portare i tuoi problemi e i suoi. Non pensi?

Tags
sindromedaeroinaragazzoproblematico
Ads