CuriositàSempre più italiani sposano straniere 

25/07/2019 - 20h

Sposarsi con una donna non italiana sembra (secondo dati Istati) che funzioni "tanto di più". Fenomeno in ampia crescita... 

ROMA - In Italia ci si sposa di più con cittadini stranieri, un fenomeno che l'Istat definisce "ancora contenuto", ma che allo stesso tempo rappresenta "una delle novità più interessanti emersa nell'ultimo decennio nell'ambito dei comportamenti familiari in Italia".

L'ultimo rapporto Istat sul matrimonio in Italia dice che le coppie in cui uno dei due sposi o entrambi sono di cittadinanza straniera sono il 12,5% di tutte le celebrazioni del 2005, ma di grande rilievo sia per il continuo e rapido incremento (erano solo il 4,8% del totale nel 1995), sia "perchè rappresentano uno degli indicatori più significativi del processo di integrazione delle comunità immigrate nel nostro Paese".

I casi in cui entrambi gli sposi sono stranieri costituiscono una minoranza (3,5% del totale) mentre più numerose sono le coppie miste, l'8,8% a livello medio nazionale per un totale di 28.828 celebrazioni nel 2004. 

La frequenza dei matrimoni misti è proporzionale all'incidenza della presenza straniera nel nostro Paese. Pertanto sono più diffusi al Nord e al Centro del Paese (circa 12 matrimoni misti ogni cento celebrazioni), ovvero nelle aree in cui è più stabile e radicato l'insediamento delle comunità straniere.

Al Sud e nelle Isole, al contrario, il fenomeno assume ancora proporzioni contenute (circa 4,5 matrimoni misti ogni 100). Nelle coppie miste, la composizione più frequente è quella in cui lo sposo è italiano e la sposa è straniera: circa 9 matrimoni su 100 al Centro-Nord e 7 matrimoni su 100 a livello medio nazionale per un totale di 17.835 nozze celebrate nel 2004.

Le donne italiane che scelgono un partner straniero sono molto meno numerose: 4.443 nel 2004. Questo tipo di nozze rappresenta l'1,8%. Gli uomini italiani che sposano una cittadina straniera scelgono nel 49% dei casi donne dell'Europa centro-orientale (principalmente romene, ucraine, polacche, russe e albanesi) e nel 21% donne dell'America centro-meridionale (soprattutto brasiliane, ecuadoriane, cubane).

L'Istat rileva anche che i cittadini stranieri che sposano gli italiani sono più giovani (maggiore differenza d'età con il partner) e istruiti (hanno un diploma superiore a quello del coniuge italiano). Infine, i matrimoni misti sono spesso secondi matrimoni, nel 36% dei casi se lo sposo è italiano e la sposa straniera, o nel 19% delle unioni se la sposa è italiana e lo sposo straniero.

Anche per il fatto di essere seconde unioni, i matrimoni misti sono spesso celebrati con il solo rito civile. E se non siano i luoghi comuni ad averla vinta? Se realmente vi sia un modo diverso d'amare da parte di chi proviene da terre difficili, dal "non avere niente", dall'essere cresciuta in povertà? VIVA L'AMORE ! Da ovunque esso arrivi.

Se ti è piaciuto questo articolo condividelo!

Tags
matrimonistranierematrimoni mistiamorealtaresposasposeitalia
Loading...