Curiosità3 motivi per non paragonarsi ad altri

05/10/2018 - 13h

Con la diffusione dei social network, è diventato più facile conoscere ciò che gli altri stanno facendo, dove stanno andando, cosa stanno mangiando e dove sono in viaggio. Se prima sapevamo a malapena cosa stavano facendo i nostri vicini in vacanza, oggi sappiamo che una moltitudine di persone non solo fa le loro vacanze, ma tutto l'anno.

L'interazione virtuale è naturale e sempre più comune, ma con ciò vediamo la tendenza a confrontare le nostre vite con la vita degli altri. A volte facciamo quel confronto senza nemmeno rendercene conto. Qui elencherò tre argomenti che mi fanno credere che i confronti siano più di impedimento che di aiuto.

1. Ciascuno ha una realtà particolare

Ognuno è inserito in un contesto molto individuale, quindi confrontare due realtà distinte è sciocco e può ancora deluderci. Ciò che gli altri stanno vivendo è diverso da quello che stai vivendo tu. Inoltre, ognuno ha la sua personalità e il modo di affrontare le situazioni.

2. Ognuno ha i propri sogni e preferenze

Se andiamo nel mucchio e cerchiamo di fare ciò che fa il nostro vicino, molto probabilmente finiremo per lottare per un sogno che non è il nostro. Guardare te stesso e dove vuoi andare è molto più efficace che guardare l'erba del vicino. Combatti per quello che vuoi, i sogni degli altri sono diversi. E più ti confronti, più ti allontani dalla tua essenza.

3. L'atto del confronto è ingannevole

È fuorviante perché tendiamo sempre a confrontare il nostro fallimento con la vittoria degli altri. Quindi amiamo l'altro e ci sottovalutiamo. Abbiamo guardato il successo dell'altro e abbiamo guardato al nostro errore.

Questo è crudele, non serve. Dimentichiamo che l'altro ha già fallito e che abbiamo anche noi avuto vittorie. Riconosci anche ciò che puoi migliorare, indipendentemente dall'altra persona. Lascia che solo una persona occupi il centro della tua vita.

Tags
emozionimotiviconsigliparagonarevitaconfronto