PensieriLe madri non muoiono mai

10/05/2019 - 12h

Affrontare l'assenza, con il dolore mordente proveniente dalla mancanza, con il vuoto che rimane e non può essere riempito da nulla, è difficile e spaventoso. Ma poi, in un giorno inaspettato, forse la gente capirà che le cose non finiscono, cambiano.

C'è una bella frase, attribuita a Marcos Luedy, che dice:  "Le madri non muoiono mai. Si oscurano, si appannano i capelli e guardano il tramonto."

Ho riflettuto su questa frase di recente, dopo che un amico ha improvvisamente perso sua madre.

È difficile confortare qualcuno in una situazione del genere, soprattutto se non lo abbiamo mai affrontato. Ma immagino che, nel tempo, questa mancanza diventi qualcosa di più morbido e sopportabile, simile alla scoperta che le madri non muoiono, sono ancora vive dentro di noi, nei gesti, nelle caratteristiche che ereditiamo e soprattutto nello sguardo che è nostro ma che da quel momento porteranno anche parte della percezione e della sensibilità loro.

Affrontare l'assenza, con il dolore mordente proveniente dalla mancanza, con il vuoto che rimane e non può essere riempito da nulla, è difficile e spaventoso. Ma poi, in un giorno inaspettato, forse la gente capirà che le cose non finiscono, cambiano. E con le madri non potrebbe essere diverso.

Più che importanti, sono matrici del tessuto di cui siamo fatti. Più del necessario, sono un'eco dentro di noi, che ci ricorda la via da seguire.

E anche quelli che non hanno avuto mai una madre, hanno prestato ai loro figli caratteristiche che hanno aiutato a costruire chi sono diventati. Questo non viene perso quando se ne vanno. Risiederà sempre in quel groviglio di storie, manie, gesti e percezioni, aggiungendo alle esperienze vissute e acquisite, ma rimanendo e resistendo come memoria vivente e indistruttibile.

Continua a leggere...
Tags
madremuoionovitaamorefiglia
Loading...